Al momento stai visualizzando Lavorare con i bambini

Lavorare con i bambini

Se ami i bambini o hai già esperienza, leggi qui per capire come e dove lavorare con i bambini.

Per lavorare con i bambini è necessario optare per un percorso educativo specifico. Se hai l’età giusta puoi decidere di iscriverti all’Istituto Magistrale più vicino a te e poi proseguire con un percorso ugualmente competente, di istruzione superiore. Sono molti i percorsi didattici di Medicina, Psicologia e Giurisprudenza che si concludono con una specializzazione rivolta ai bambini e alle loro famiglie. Se non vuoi iscriverti all’università o se hai già frequentato un altro tipo di percorso, non disperare, ci sono altre vie, magari più adatte a te.

Se sei già un’insegnante di musica, puoi ad esempio decidere di specializzarti in musicoterapia per bambini.
Sono molte infatti le strutture, pubbliche e private, che hanno al loro attivo corsi di Educatrice di Prima Infanzia, per chi voglia effettivamente specializzarsi nell’insegnamento e nell’organizzazione di attività ricreative per bambini. Di solito questi percorsi includono un determinato monte ore di lezioni teoriche e pratiche, che si concludono con un tirocinio in strutture apposite, come gli asili nido, sia pubblici che privati.

E mentre attendi il tuo primo lavoro, puoi sempre provare con il classico ruolo della baby-sitter o dell’animatrice, non solo per feste e luoghi di intrattenimento, ma anche istituti, e aree-gioco aziendali; grandi compagnie come Ikea e Intimissimi ad esempio, cercano spesso figure professionali volte alla supervisione dei propri spazi. Molte sono anche le scuole e gli ospedali che cercano figure di sostegno per bambini, ad esempio per l’attivazione di programmi di clowntherapy; nonché le strutture pubbliche come musei, e private come i villaggi turistici.

Se sei in attesa di un’occupazione, puoi sempre provare il Servizio Civile Volontario; attraverso il quale è possibile partecipare ad una nuova esperienza di lavoro pagata, che premia chi come te, ha una passione e una naturale inclinazione verso i bambini. Sempre nell’ambito di competenza della propria Regione, ci si può mettere a disposizione delle famiglie e dei bambini che hanno bisogno di aiuto: tramite interventi rivolti all’accoglienza di bimbi stranieri, oppure tramite le associazioni e i Centri per le Famiglie.

Sono diversi i bandi messi a disposizione da Comuni e Regioni, per l’attivazione di progetti, anche temporanei, volti alla salvaguardia e all’insegnamento. Sei un esperto in materia di agricoltura e biodiversità? Molte le scuole, gli agriturismi e le cascine che organizzano giornate ricreative e didattiche per grandi e piccini.

 

Lascia un commento